La Storia

 

Per quanto riguarda la storia possiamo partire dal nome: “ZUMMO”. Cosa significa Zummo? Zummo significa in spagnolo succo, ovvero succo d’arancia. Perché in spagnolo? Perché la ZUMMO è nata in Spagna nel 1989, e la Spagna, e come si sa e’ il primo produttore in Europa ed il terzo nel mondo per produzione di arance. Nel 1989 c’e stata in Spagna una delle tante sovrapproduzioni d’arance. Così, un bel genio, di nome Ramon Navarrete, ha pensato bene che, invece di buttarle, come è avvenuto per esempio tante volte in Sicilia, spremendole, ne avrebbe potuto trarre un utile. Ma per poterne spremere così tante, a mano, ci avrebbero dovuto impiegare un po’ troppo tempo. Così ha pensato che se avesse costruito una spremiagrumi automatica ne avrebbe potuto spremere tante e in poco tempo. Costruì così una prima grande spremiagrumi automatica industriale che diede da subito risultati incredibili, che consentirono di spremere tonnellate e tonnellate d’arance. Visto il grande successo, pensò allora, che se fosse riuscito a costruirne una più piccola, avrebbe potuto offrire un servizio unico a tutti i bar, caffetterie, hotel, ecc… del mondo. Così, dopo diversi tentativi, riuscì finalmente a costruirne una per bar che brevettò subito. Essendo però la prima, questa macchina non era ancora perfettamente efficiente, infatti, ogni tanto si inceppava, ma soprattutto aveva un grande difetto, e cioè il succo andava a contatto con la buccia delle arance, e la buccia delle arance, come ben si sa, può essere di due tipi: non trattata o trattata. In entrambi i casi, quindi, il succo non era assolutamente igienico, ed inoltre, andando a contatto con la buccia, gli dava un sapore amaro e quindi non gradevole, rendendolo praticamente imbevibile. Gli tolse così il brevetto e ne brevettò una nuova, dove il succo, grazie ad un nuovo e rivoluzionario sistema di spremitura, A PRESSIONE, non andava assolutamente a contatto con la buccia e assicurava quindi il massimo dell’igiene e del sapore. Tale macchina appunto era la ZUMMO, che da allora chiaramente col tempo si è evoluta tantissimo fino a raggiungere oggi un livello di avanguardia e perfezione assoluta, cioè il “ TOP AL MONDO “. Qualcuno, rendendosi conto del successo della ZUMMO, ha cercato di copiarla, ma, non potendola copiare, perché è brevettata in tutto il mondo, si è dovuto attaccare al progetto vecchio, nel quale, il succo, andava a contatto della buccia, non venendo giù buono, ma amarognolo, e soprattutto non igienico e tanto meno a norma HACCP, certificato che invece noi diamo insieme a tutti i certificati a normativa internazionale, e alla garanzia. In pratica questa persona, RAMON NAVARRETE, e’ l’inventore non solo della ZUMMO, ma della spremiagrumi automatica, al mondo. Tale persona e’ l’inventore sia del progetto andato male, che e’ quello difettoso, che tutti hanno copiato, in cui l’arancia viene tutta triturata e il succo va a contatto della buccia, spremendo un solo calibro di agrumi, si di quello ben riuscito, ossia ZUMMO.

CREAZIONE DEL PROBLEMA

Tale inventore, come d’altronde tutti i grandi geni che inventano qualcosa di nuovo, inizialmente venne preso per pazzo quando sosteneva questa tesi. E cioè egli fece un paragone di praticità con la macchina del caffe’, dicendo: il caffè che cos’è? E’ il succo di una pianta, la pianta del caffè, che è una pianta americana, transoceanica…Ma signori miei, perché si beve tanto caffè nel mondo? Nel mondo, egli diceva, si beve tanto caffè perché si è creata un’abitudine, una mentalità, una cultura, un culto del caffè. Ma questa mentalità, questa cultura, quest’abitudine al caffè, come si è venuta a creare? Grazie al fatto che esiste una macchina automatica del caffè, che consente quindi di farne tanto e facilmente. Perché, se da domani stesso nei bar ci fossero al posto delle macchine del caffè le caffettiere, è chiaro, che tutto il caffè che si beve e che si vende, né si berrebbe né si venderebbe. Infatti, se le persone ogni volta che chiedono un caffè dovessero aspettare che glielo facciano con la caffettiera, beh, sicuramente nel giro di poco tempo, si abituerebbero a bere un’altra cosa. Bene, allo stesso modo, che cos’è la spremuta d’arancia? E’ anch’essa, come il caffè, il succo di una pianta, la pianta dell’arancio, che è una pianta prettamente europea, mediterranea e sicuramente molto più sana e molto più genuina del caffè. Con questo egli non voleva assolutamente parlare male del caffè per esaltare la spremuta d’arancia. No.

Egli voleva semplicemente sostenere che le spremiagrumi tradizionali corrispondono niente meno che alla caffettiera. Perché, egli pensò, che come per il caffè si era passati dalla caffettiera alla macchina automatica, se anche per la spremuta d’arancia si fosse passati dalla spremiagrumi tradizionale ad una spremiagrumi automatica, beh, per forza di cose la quantità di succo d’arancia richiesta, e venduta, sarebbe aumentata, perché nessuno, più, si sarebbe posto il problema di chiedere una spremuta, e quindi dover ogni volta optare, per forza, con un succo imbottigliato o in lattina che come sappiamo contengono tanti coloranti e conservanti e tanto meno di farla.
Infatti, se si chiede a chiunque, e soprattutto oggi, con i ritmi stressanti che ci sono, dove la gente sta cercando un alimentazione il più corretta e naturale possibile, cosa preferirebbe tra un succo imbottigliato o in lattina con coloranti e conservanti e un succo d’arancia sano, genuino, naturale e soprattutto spremuto sul momento, il 99%, per non dire il 100%, delle persone sceglierebbe senza alcun dubbio ed esitazione un sano e fresco succo d’arancia naturale!

Ma allora, perché oggi, pur preferendo una sana spremuta d’arancia, la maggior parte delle persone chiedono lo stesso succhi in bottiglia! La risposta è molto semplice: perché per avere una spremuta d’arancia in un bar, oggi, e non parliamone poi se è pieno di gente, bisogna aspettare del tempo. Perché? perché si fa ancora la spremuta allo stesso modo di come si fa il caffè con la caffettiera, manualmente, e cioè con delle spremiagrumi retrograde, manuali o elettriche che siano, che non sono più al passo con i tempi e la gente oggi non può più aspettare! Grazie a ZUMMO la spremuta di agrumi, da oltre 30 anni e la cosa più semplice da somministrare in qualsiasi locale si consumino succhi e bevande, in quanto con i vari modelli e accessori riesce a risolvere le esigenze di tutte le attività.